Affrontare il lutto

Share on Facebook Share on Twitter Send by mail Print
(c)Sanctuaire-N-D-de-Montligeon

Morte, malattia, incidente, suicidio, perdita di un figlio… tutti noi ci confrontiamo con la perdita di una persona cara ad un dato momento della nostra vita. La morte è sempre dolorosa e il lutto talora sembra impossibile da sopportare. Quale sguardo cristiano e quale speranza durante questa prova di separazione? Possiamo realmente « superare il lutto » ?


Il Santuario di Notre-Dame de Montligeon, centro mondiale di preghiera per i defunti, vi propone lungo tutto l’arco dell’anno delle sessioni di accompagnamento del lutto, un tempo di riposo, di ascolto e di consolazione alla luce della fede cristiana.

Al Santuario diNotre-Dame de Montligeon, preghiamo specialmente per coloro che ci hanno lasciato. Ma al tempo stesso non dimentichiamo coloro che vivono la prova della separazione. L’accoglienza, l’ascolto e l’accompagnamento delle persone in lutto sono al centro della missione del Santuario.

Queste sessioni sono aperte a tutti e guidate dai cappellani della comunità Saint-Martin e dalle suore della Nuova Alleanza al servizio del Santuario. 

Perché venire a Montligeon?

Il lutto: presentazione delle sessioni di accompagnamento con Sr. Cécile della comunità della Nuova Alleanza

Dopo il grande terremoto interiore provocato da un lutto, che si riflette in tutte le dimensioni della nostra vita, il Santuario di Montligeon offre un luogo di riposo del corpo e dell’anima per cominciare a risollevarsi.

Vi sono proposti due tipi di Sessioni:

Le “Pause Consolazione del Lutto”: 2 giorni

Le “Pause Consolazione del Lutto” si sviluppano in due giorni (due notti al Santuario). In programma: insegnamenti sulle tappe del lutto e sulla speranza cristiana, tempi di ascolto, di preghiera e di incontro. Alcune di queste sessioni possono avere un tema più specifico a seconda delle date proposte nella nostra agenda – Es.: lutto dopo il suicidio di un parente, dopo la morte di un bambino (per i bambini non nati, cfr. la Giornata per i piccolissimi defunti)…

Don Bertrand Lesoing : Quale speranza dopo la morte di un parente? Le sessioni lutto riposano su quattro pilastri: tempi di ascolto e di parola, tempi di preghiera per il vostro defunto, tempi di insegnamento, e infine uno spirito di fraternità per ritrovare la Speranza nel Santuario di Notre-Dame de Montligeon.

Testimonianze di pellegrini

Yves Loiseleur, in pellegrinaggio per la moglie
Anne-Marie (luglio 2020)
Sylvie, in pellegrinaggio per le sue figlie Anna e Marion (nov. 2020).

Pause 2020

Quale speranza dopo la morte di una persona cara?

Iscrivetevi on-line ad una pausa consolazione lutto. Cliccate sulla data prescelta e seguite le istruzioni.

Pause 2021

Quale speranza dopo la morte di una persona cara?

Iscrivetevi on-line ad una pausa consolazione lutto. Cliccate sulla data prescelta e seguite le istruzioni.

Le “Settimane di Consolazione del Lutto” : 5 giorni

  • Le “Settimane di Consolazione del Lutto”, si svolgono lungo 5 giornate. In programma: insegnamenti sulle tappe del lutto e sulla speranza cristiana, tempi di ascolto, di preghiera e di incontro. Sono previste per persone il cui lutto risale a più di 9 mesi.

Settimane 2020

Iscrivetevi on-line alla Settimana di Consolazione del Lutto. Cliccate sulla data da voi prescelta e seguite le istruzioni.

Settimane 2021

Iscrivetevi on-line alla Settimana di Consolazione del Lutto. Cliccate sulla data da voi prescelta e seguite le istruzioni.

Il ruolo delle suore e di
Maria Liberatrice

Sr. Cécile della comunità della Nuova Alleanza

A chi sono indirizzate queste sessioni ?

Soprattutto ad adulti o giovani a partire da 16/17 anni.

Al cuore della sofferenza, una gioia possibile

Sr. Cécile della comunità della Nuova Alleanza

Come è organizzata la Settimana di consolazione del Lutto ?

Da Sr. Marie-Aimée, comunità della Nuova Alleanza

Questa sessione costituisce un momento molto importante nella vita dei partecipanti: un tempo unico dedicato alla rilettura del loro vissuto personale del lutto, all’ascolto dei racconti su questa tappa dolorosa della vita e sulla morte e l’al di là.
Questo percorso che si fa spesso tra le lacrime viene molto placato dal clima di preghiera del Santuario dove due comunità vivono e animano la vita spirituale.

I partecipanti parlano facilmente del loro lutto?

Questo aspetto varia da persona a persona, perché ogni lutto è unico. Per alcuni, parlare di un lutto preciso risveglia la memoria di più lutti trascorsi e la necessità di parlarne. Parlare conduce ad una vera e propria liberazione interiore, tenuto conto del peso delle emozioni e dei sensi di colpa che spesso accompagnano questa prova.

Come si vive questo passaggio dall’oscurità alla Luce?

Siamo abitati da molte tensioni legate alla sofferenza; quando queste tensioni si placano e si apre il cuore spirituale alla luce divina, grazie all’accompagnamento vissuto, ai sacramenti, anche se l’assenza dell’altro rimane dolorosa, una pace che viene dall’alto, come la luce del sol levante, viene a rischiarare la nostra notte.

Il lutto, ferita del cuore, ferita d’amore

Possiamo “superare il lutto” ? Don Bertrand Lesoing, sacerdote della Comunità di Saint-Martin, ci parla di questa “ferita del cuore”.

Come date un senso spirituale a questa prova?

Mettendoci all’ascolto della Parola di Dio: in effetti, le situazioni di lutto sono numerose nei racconti biblici. La stessa vita di Cristo ci insegna come attraversare il lutto e i vangeli ci donano delle Parole da meditare come : « chi crede in me, anche se muore, vivrà » (Gv.11,25) ad esempio.

Svolgimento di una giornata

Ogni giornata incomincia con le Lodi cantate dalle suore, mentre alla fine del pomeriggio un periodo di presenza silenziosa presso l’Eucaristia esposta, che precede i vespri, permette di vivere una pausa e di “deporre” il peso del dolore nel silenzio che va oltre le parole.
Ogni sera le suore della Nuova Alleanza invitano i partecipanti della sessione a partecipare ad una piccola veglia concepita proprio per loro al fine di aiutarli a dare senso al vissuto del lutto.
I partecipanti beneficiano inoltre dei tempi di preghiera, dei due momenti di esposizione (sulle tappe del lutto e sulla morte e l’aldilà), di un tempo della parola ogni giorno in un incontro individuale con un sacerdote o una suora, di momenti di distensione, di condivisione con gli altri membri della sessione.


Non è mai troppo tardi per toccare il cuore di una persona cara, anche dopo la morte

Oltre ai ritiri proposti lungo tutto l’arco dell’anno e ai grandi Pellegrinaggi del Cielo (pellegrinaggi che si svolgono ogni anno nel mese di novembre centrati sulla preghiera per i defunti), il Santuario propone diversi percorsi che vi consentiranno di penetrare nel mistero della comunione dei santi.

Iscrivere un defunto alla Fraternità di Montligeon (messa perpetua)

Montligeon non è soltanto un luogo di pellegrinaggio. E’ anche una grande fraternità spirituale che raggruppa vivi e morti: le persone iscritte alla Fraternità di Montligeon beneficiano della messa perpetua e quotidiana celebrata presso il Santuario e in altri luoghi del mondo. Fondata sin dall’inizo dell’Opera dal Rev. Buguet, oggi essa annovera svariati milioni di membri.

Il fatti di iscrivere qualcuno ala Fraternità di Montligeon testimonia che noi crediamo che i vincoli d’amore ci uniscono tutti, anche oltre la morte. Questo gesto costituisce il segno di una speranza profonda, quella che possiamo farci del bene gli uni gli altri, perfino quando la morte ci separa.

Ringraziare o chiedere perdono a un defunto

Speriamo che un giorno ritroveremo coloro che abbiamo amato. La morte è una separazione. I legami sembrano spezzati per sempre. Ma, nella fede, entriamo in un nuovo rapporto con i nostri morti: una profonda comunione spirituale portata dalla nostra preghiera e dalla speranza che un giorno ci ritroveremo. A Montligeon, un passo concreto per lasciare un ringraziamento o chiedere perdono ad un defunto esprime la nostra fede nella potenza della comunione dei santi.

Le apposite cartoline sono messe a disposizione gratuitamente al santuario. Se non potete spostarvi, possiamo procedere a un invio per posta. Una volta compilate le cartoline, e restituitele al santuario, noi le depositiamo ai piedi della Madonna, di Notre-Dame Liberatrice.


Pregare con Montligeon,
nel momento del lutto

Unitevi alla preghiera del Santuario restando a casa vostra.

Per aiutarvi a vivere a distanza le esequie di una persona cara, o per aiutarvi ad accompagnare una persona cara in fin di vita, il Santuario di Montligeon vi propone due libretti di preghiera, da utilizzare da soli, in coppia, o in famiglia.
Per scaricare i nostri libretti di preghiera, andate alla pagina di download :

Gli insegnamenti del Santuario sulla vita eterna

Lungo tutto l’anno, i cappellani del Santuario pubblicano dei podcast audio gratuiti in forma breve e accessibile, per cercare di rispondere a domande concrete sulla morte e l’aldilà. Non esitate a consultarli sulla nostra playlist Youtube.


Articoli e testimonianze

Parlare della morte e del lutto ai bambini

Genitori di un bambino mai nato: lutto impossibile da sopportare ?

Una cappella per i piccolissimi defunti

Calendario delle sessioni Lutto
dei prossimi 12 mesi

[add_eventon show_et_ft_img=’yes’ show_upcoming=”1″ number_of_months=”12″ event_type=”280″ exp_so=”yes”]
Subscribe to the newsletter