Mons. Nassar : riportare la pace in Siria

27 Novembre 2022

Mgr Nassar, ramener la paix en Syrie
Share on Facebook Share on Twitter Send by mail Imprimer

Mons. Samir Nassar è arcivescovo maronita di Damasco, in Siria, dal 2006. Per la rivista Chemin d’éternité, descrive la preoccupante situazione della Siria di oggi, ma anche le sue ragioni di speranza.

https://youtu.be/5ONdG_i1yDs

Qual’è la situazione della Siria oggi?

La situazione in Siria riguarda anche l’intero Medio Oriente. Nel nostro paese, la guerra va avanti da dodici anni. Papa Francesco la definisce una “terza guerra mondiale frammentata”. Inizialmente, è stata attribuita agli oppositori del governo, ma è diventata una lotta internazionale. Ci sono 85 paesi, con nomi diversi, che combattono in Siria: Stati Uniti, Russia, Iran ecc. La Francia anche, perché faceva parte dell’alleanza che ha combattuto Daesh.

Questo paese è stato demolito: più di dodici milioni di rifugiati sono partiti per la Turchia, il Libano, la Giordania, l’Iraq, l’Europa, quasi la metà della Siria è distrutta, un siriano su due non ha più un tetto sopra la testa. È un paese che soffre molto e finora il territorio non è stato totalmente pacificato. Ci sono progetti violenti che sono ancora in corso e non è stata ancora trovata la soluzione.

La Siria è soggetta alle più pesanti sanzioni globali: non ci è permesso importare medicinali, prodotti industriali o altro. Peggio ancora, vengono approvate leggi come la legge americana Caesar, per esempio, che non solo vieta di vendere alla Siria, ma penalizza coloro che vogliono aiutarla. Questo provoca una sofferenza molto dura che aumenta ogni giorno.

Come riportare concretamente la pace in Siria?

Per essere in pace, abbiamo bisogno di giustizia e che le sanzioni globali siano revocate. Nel nostro paese, i pazienti muoiono per mancanza di medicinali, tecnologie mediche e paramediche, ecc., dal momento che sussiste l’impossibilità di importazione. Moriamo perché non possiamo permetterci di importare prodotti di base come carburante, benzina, grano, latte infantile. La pace è legata alla giustizia locale e alla giustizia globale. Non è giusto lasciar morire!

Certo, il papa chiede spesso la pace, chiede di aiutare la Siria. Il nostro Paese non è dimenticato né dalla Chiesa, né dai partner in Francia, Germania, dall’Opera d’Oriente e da molti altri. Tra questi, il Santuario di Nostra Signora di Montligeon aiuta a sostenere la vita della Chiesa locale e dei sacerdoti. Grazie a Montligeon, celebrano messe in unione con la Fraternità.

Quest’opera è arrivata nel nostro paese nel 1902-03 e recentemente Don Paul Denizot è venuto a trovarci. Ci ha spiegato i legami tra i vivi e i defunti e abbiamo installato un altare a Nostra Signora di Montligeon nella cattedrale. Tutte queste iniziative personali ci sostengono il più possibile. E non è facile perché il sistema bancario siriano è congelato dal 2011. È quindi impossibile effettuare trasferimenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Most read posts

Che cosa è la fraternità di Montligeon ?

La fraternità è il cuore dell’opera di Montligeon. Riunisce tutte le persone raccomandate alla preghiera del Santuario. È anche un’opera di apostolato per tutte le persone impegnate nei gruppi di preghiera. Exxo le spiegazioni di don Martin Viviès al microfono di  Guillaume Desanges in onda […]

Read post

Perché San Giuseppe è il patrono della Buona Morte

Nella basilica di Montligeon, un mosaico rappresenta San Giuseppe in punto di morte, circondato dalla Vergine Maria e da Gesù. Perché San Giuseppe è invocato come patrono della Buona Morte, in particolare a Montligeon ? Tutto, nella vita di San Giuseppe, è fiducia, abbandono e […]

Read post

To see also

Inscription à
la fraternité

>

Continue reading

Etienne quel est le sens de mon métier

Etienne, quale è il senso del mio mestiere?

Etienne, 28 ans, géologue a participé au premier week-end Sens du travail organisé à Montligeon. Avec une question fondamentale : quel est le sens de mon métier ? Témoignage.

Lire l'article
Du mercredi 22 février 2023 (mercredi des Cendres) au dimanche 9 avril 2023 (dimanche de Pâques), recevez chaque matin par mail une courte méditation de la Parole de Dieu et une résolution à vivre au cours de la journée.

Verso Pasqua 2023 : iscrivetevi!

Iscrivetevi alle meditazioni per la Quaresima 2023 ! Per questa Quaresima 2023, da mercoledì delle Ceneri (22 febbraio 2023) alla domenica di Pasqua (9 aprile 2023), ricevete ogni mattina per mail una parola di Dio, una meditazione e una risoluzione: ogni giorno un passo verso […]

Lire l'article
Bénévoles à Montligeon !

Volontari a Montligeon !

Il Santuario di Montligeon cerca volontari per accompagnare le sessioni-famiglia; – dal 15 al 21 luglio (Inoltre, possibilità di aiutare per i 4-15 anni )– dal 05 all’11 agosto (Inoltre, possibilità di aiutare per i 4-15 anni )– dal 12 al 18 agosto– dal 19 al 25 agosto […]

Lire l'article
Subscribe to the newsletter